Inner Island: quando la Gamification può far ottenere un impiego

A tutti è capitato almeno una volta nella vita di fantasticare circa la propria vacanza e la meta ideale annessa, e talvolta i sogni possono diventare realtà (persino retribuite), un esempio di tutto ciò è accaduto grazie a Inner Island.

Inner Island è un progetto innovativo ideato della compagnia svizzera di navigazione Msc Crociere, sviluppato dall’azienda We Are Social (specializzata in prodotti con interazioni social), il quale consente agli utenti attraverso l’esternazione delle loro passioni e idee, di esprimere la propria opinione circa Vista e Seaside, due nuovi progetti della Msc Crociere che verranno ultimati nei prossimi anni.
Gli utenti sono in realtà dei candidati, di cui verranno selezionati 8 giovani laureati di età compresa tra i 18 e i 25 anni, e questi ultimi avranno la possibilità di svolgere uno stage retribuito di 6 mesi in Italia, Francia, Spagna, o Germania (in base alle preferenze dell’aspirante stagista, espresse durante l’utilizzo della piattaforma).
L’intero Inner island è sostanzialmente incentrato su 4 argomenti inerenti le crociere, ossia destinazione, ristorazione, intrattenimento e benessere, ed è suddiviso in altrettante porzioni distinte: di queste ultime, nella prima occorre effettuare la registrazione collegandosi attraverso altre piattaforme social come ad esempio Facebook, e al termine di ciò viene creata un’apposita isola virtuale per l’utente, nella seconda invece, il neo-iscritto attraverso alcune domande a risposta multipla, (e un’ultima a risposta aperta) che appaiono nel corso della progressione del gioco, deve esprimere la propria predilezione in vari ambiti (ad esempio tramite la scelta di un determinato animale, Inner Island è infatti in grado di stabilire se l’utente in questione ha una preferenza per le mete invernali, piuttosto che per quelle estive e viceversa), e al termine di tale fase, l’isola creata nella precedente fase, assume una conformazione più dettagliata e specifica in base alle risposte fornite dall’utente, inoltre in tutto ciò, l’isola è eventualmente scaricabile e condivisibile su varie piattaforme sociali.
Per quanto concerne la terza fase, gli utenti, attraverso 3 differenti mini-giochi, devono cercare di ottenere il punteggio più alto possibile, avvalendosi delle proprie capacità matematico-logiche e mnemoniche. L’isola subisce ulteriori modifiche a seguito del punteggio ottenuto.
Nell’ultima fase invece, viene specificato all’aspirante stagista che quest’ultima porzione di Inner Island deve essere ultimata attraverso il computer, infatti viene richiesto l’invio del proprio cv in inglese, in quanto l’applicazione proseguirà in tale lingua.
Gli 8 candidati selezionati, sono scelti in base alla propria costanza nell’ultimare ogni fase di Inner Island, e grazie all’originalità e alla creatività delle loro idee, esattamente come quest’utilizzo e approccio della Gamification in tale ambito.


Sito sviluppatore https://wearesocial.com/it/
Fonte di riferimento http://www.socialistening.it/inner-island-msc-crociere-fa-recruiting-con-social-e-gamification/

Sonia Ionta
Laureata magistrale in "Tourism Economics and Management" all’Università di Bologna, frequenta il master in "Marketing Strategico e Comunicazione Digitale" alla John Cabot University e il tema della sua tesi triennale in “Scienze del turismo” all’Università Sapienza è stata proprio un’analisi dell’applicazione della gamification in ambito turistico. Data la sua curiosità per le nuove tecnologie, il marketing e il mondo del gaming, inizia a lavorare come copywriter e social media manager, collaborando anche con il Gamification lab magazine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here